Home Sommario Contatti Meteo Links

La Chiesa

 

Su

La Chiesa

Il Santuario di Santa Marta è sicuramente uno dei più antichi edifici sacri esistenti sul Lago di Como. La sua realizzazione è databile intorno all'XI secolo. Dal punto di vista architettonico la Chiesa di S. Marta (originariamente dedicata a S. Agata), con la sua torre campanaria, appartiene all'arte romanica

 

Le parti in giallo indicano le nuove costruzioni

 

XI Secolo

La chiesa in questo primo periodo della sua esistenza era di dimensioni abbastanza ridotte: il nucleo originario era infatti costituito dalla sola navata centrale e dalla torre campanaria. A testimonianza della struttura di questa fase sono rimasti i pilastri centrali, almeno i primi tre ordini del campanile (vedasi per le ipotesi costruttive, descrizione dell'esterno) e la porzione centrale della facciata.

 

XIII - XIV Secolo

Si aggiungono le due navate laterali. La navata di destra racchiude in se il campanile. Si apre una porta laterale tra quest'ultimo ed il lato est e due finestre danno luce, dalla facciata, alle navi. Si arretra la zona absidale e si edifica la sacrestia verso Urio

 

XVI Secolo

Ampliamento dell'edificio con la giustapposizione della sala della Confraternita, in posizione opposta alla Sacrestia, quasi a significare un confronto tra il Laico ed il Religioso. Questa disposizione si può ritrovare in altre chiese della zona in modo pressochè identico, per esempio nella chiesa di S. Giorgio a Laglio

 

Prima metà XIX Secolo

Viene annessa la Cappella Peverelli, che stravolge l'ordine distributivo della chiesa, probabilmente chiudendo una finestra della navata sinistra, di cui si è persa traccia.

 

Seconda metà XIX Secolo

Con l'aggiunta del locale che unisce la sacrestia al locale della confraternita, nel 1886, la Chiesa raggiunge la sua configurazione attuale. Questo locale è stato opportunamente tenuto basso per consentire l'illuminamento della navata centrale per mezzo del lunotto posteriore.

 

 

Scrivi a: mario@taroni.net