Motti  e  curiosità 

------------------------------

 

 

"Ahi serva Italia, di dolore ostello,
nave sanza nocchiere in gran tempesta,
non donna di province, ma bordello!
" (Purg., c. VI, v.77)

Un politico pensa alle prossime elezioni, un uomo di stato alle prossime generazioni.
- John Clarke

 

Politica e collettività

Il re, la cortigiana, gli Dei della Morte, il fuoco, l’ospite, il fantolino, il mendicante – non si curano del dolore altrui; e per ottavo il sindaco del paese. (detto indiano)  

 

Avidità della burocrazia

Prendi, non ci vuole tanta scienza /prendi più che puoi /Per che motivo ci sono attaccate la mani / se non prendete ? 

(V.V.Kapnist - poeta e drammaturgo russo (Obuchova-Mirgorod 1758-1823). Scrisse racconti, favole e commedie sulla corruzione della nobiltà. Grande successo ebbe la commedia satirica ("Un raggiro giudiziario"- 1798) sulla corruzione dei funzionari statali, che dovette aspettare  ben sette anni il visto della censura.

Adatta a molti posti di "responsabilità"

 Dove mancano i cavalli trottano gli asini.

Comparazioni

"I ladri di beni privati passano la vita in carcere e in catene, quelli di beni pubblici nelle ricchezze e negli onori" - (Catone) 

http://xoomer.alice.it/nnikef/livello2/catone-1.htm

 

La storia si ripete 

"D'altra parte - replicò Chirisofo - anche a me è giunta voce che gli ateniesi (*) sono impareggiabili nel rubare il pubblico denaro, per quanto forte possa essere il rischio che corre il ladro(**);  e da voi quanto più uno è ladro tanto più è autorevole, se è vero che ai più ladri sono assegnate le più alte cariche dello stato. Quindi anche per te è arrivato il momento di dare sfoggio dei frutti della tua educazione"  

(*) e non solo gli ateniesi ! 

(**) da noi invece questo rischio è quasi in esistente 

( "Anabasi" di Senofonte )

Senofonte. Nacque ad Atene intorno al 430 a.C. da famiglia benestante appartenente all'ordine aristocratico dei cavalieri. Di sentimenti anti-democratici, fu allievo di Socrate, che abbandonò per seguire, nel 401, i diecimila mercenari greci reclutati dal principe persiano Ciro per rovesciare il fratello Artaserse II. Densa di alterne vicende politiche la sua vita, che si concluse, pare, dopo il 355, ultima data da lui citata nella narrazione dei fatti storici della polis di Atene.

 

...e si ripete ancora  !

".....il mondo è guasto più che mai fusse;
li Cardinali (lo Sindaco), Prencipi (lo Vicesindaco) Signori (e li assessori), omnia in pecunia ponunt;
lettere non amano se non bancharie, et di cambio,
queste han care, et chi di esse è possessore:
si che nihil eis nobiscum."

(G. Giacobonio ad Aldum Manutium jun. - 15/XII/1584)  

http://www.divusangelus.it/texts/humanists/admanutium.htm

 

Eroi e ganatuomini

« È molto più facile essere un eroe che un galantuomo. Eroi si può essere una volta tanto; galantuomini si deve essere sempre! » 

(Luigi Pirandello)   http://www.liberliber.it/biblioteca/p/pirandello/index.htm

 

Winston Churchill

Il capitalismo è una ingiusta ripartizione della ricchezza

Il comunismo è una giusta distribuzione della miseria

''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''

 

Uomini d'azione

  "Chi sa fa; chi non sa insegna; chi non sa né fare né insegnare critica (o, secondo altre versioni, comanda)"

L’intelligenza non si studia

Ho visto uomini con la terza elementare mettere su aziende e dare lavoro a decine di persone.

Poi ho visto professori con tre lauree in tasca far chiudere migliaia di aziende affamando milioni di persone.

PECUNIA NON OLET.

(Il denaro non ha odore.)
La frase è attribuita a Vespasiano l'imperatore presunto inventore dei...vespasiani. In effetti le cose stanno in modo ben diverso: Vespasiano non ha inventato un bel niente ma avendo notato che i conciatori di pellame, soprattutto ebrei, mettevano fuori dei loro laboratori dei recipienti per raccogliere urina - veniva usata per estrarne l'ammoniaca necessaria nella concia - decise di applicare una tassa sulla raccolta della pipì. Al figlio Tito, che gli faceva notare quanto poco dignitosa fosse la cosa rispose...con la ormai celeberrima frase.

 

Massima ... romana

Beneficium accipere libertatem vendere est = Accettare un beneficio equivale a vendere la propria libertà. (Publio Siro)

 

Attualità....

La corruzione di una repubblica nasce dal proliferare delle leggi.(Tacito)


Autorità intollerabile

È chiaramente contro la legge di natura comunque la si definisca, che un ragazzo comandi a un vecchio, che un imbecille comandi a un saggio. (J.-J. Rousseau)


Caratti [Carate]

Fam. probabilmente originaria di Carate Urio (Como), attestata a Bellinzona dal XIV sec. Protasio da Carate, figlio di Pietro, proprietario di un negozio di macelleria, fu membro del Consiglio di Bellinzona nel 1430 e nel 1433; procuratore del com., fu più volte inviato presso il duca di Milano Francesco Sforza. Membri del Consiglio cittadino furono pure il fratello di Protasio, Agostino (1431, 1434), e il nipote Giovanni (durante gli anni 1440-73); lo stesso Giovanni, suo fratello Francesco e Cristoforo detennero per quasi tutto il XV sec. l'appalto della pesa com. Altri membri della fam. furono medici e notai. Pietro (ca.1529-1596) fu arciprete di Bellinzona dal 1581 al 1596 ed esercitò un'efficace azione contro il diffondersi della dottrina rif. nel borgo. Giuseppe Antonio (1760-1823), colonnello, fece parte del reggimento sviz. del generale Reding e fu per 43 anni a servizio della corona spagnola; rientrò in patria nel 1818. A Bissone sono attestati dalla metà del Seicento i de Carate, o Ursi de Carate, da cui derivò la fam. Orsatti, patrizia del com.; un'altra fam. C. risulta patrizia di Brè sopra Lugano.

 

Caratti, Francesco

1610-15 ca. Bissone, 30.1.1677 Praga, catt., di Bissone. Figlio di Paolo Antonio. Veronica Maderni, figlia di Pietro, di Bissone. Eccellente architetto, entrò già nel 1632 al servizio del principe Ferdinando II d'Asburgo e in seguito di diverse fam. di magnati. Partecipò alla realizzazione di innumerevoli costruzioni, soprattutto a Praga. Tra le sue opere più note figurano il castello della fam. Lobkowicz (1652-65), la chiesa della congregazione di S. Maria Maddalena (1654-58, in seguito sede dell'Archivio di Stato), il Nostitz Palast (1660), la facciata di S. Giorgio del castello di Praga (ca. 1670) e la chiesa di S. Croce di Kosmonosy (1674). Il progetto più monumentale che C. disegnò e che potè tuttavia realizzare solo parzialemente, a causa della malattia che lo portò alla morte, fu il palazzo dei conti Czernin (1668-76), poi divenuto sede del Ministero degli esteri cecoslovacco.

 

  Carpe diem....

Non preoccupatevi per il futuro: se la cavera' benissimo anche senza di voi.

John Ruskin

L'arte migliore è quella in cui la mano, la testa e il cuore di un uomo procedono in accordo.

Civiltà evolute

"Vi sono degli stati sociali in cui governano i piu' intelligenti: e' il caso dei babbuini".(Konrad Lorenz - premio Nobel per la medicina nell'anno 1973)

 

Che cosa è la donna ?

Solo uno dei tanti simpatici errori della natura (H. Connoly)

 


La denuncia degli ingrati

Perche' denunciare il reddito dopo il bene che vi ha fatto?


Non di solo pane ....


"Se vuoi renderti conto del valore del denaro, prova a chiedere un prestito".



Democrazia e confusione


"Capisco perchè i Dieci Comandamenti sono tanto chiari e privi di ambiguita': non furono redatti da un'assemblea".

 

A dispetto del corredo della saggezza

L’uomo ha raccolto tutta la saggezza dei suoi predecessori, e guardate quanto è stupido. (E. Canetti)

 

Nozze .... da sogno

Il matrimonio e' il coronamento del sogno di un uomo e di una donna. I genitori della sposa.

 

La realtà della vita

In principio : Dio creò l’asino e gli disse : “Sarai asino, lavorerai instancabilmente dall’alba al tramonto, portando pesi sulla groppa. Mangerai, non avrai intelligenza e vivrai fino a 50 anni, sarai ASINO”

L’asino gli rispose : “Essere asino, per vivere fino a 50 anni è troppo: Dammi appena 20 anni”

Il Signore glielo concesse.

Dio creò il cane e gli disse : “Difenderai la casa dell’uomo, sarai il suo migliore amico, mangerai quello che ti daranno e vivrai 25 anni. Sarai CANE”

Il cane disse : “Signore, vivere 25 anni per me è troppo. Dammi 10 anni”

Il Signore lo accontentò.

Dio creò la scimmia e le disse : “Sarai scimmia, salterai di ramo in ramo facendo pagliacciate, ti divertirai e vivrai 20 anni: sarai SCIMMIA”

La scimmia gli rispose: “Signore vivere 20 anni è troppo. Dammi 10 anni solamente”

Il Signore glielo concesse.

Finalmente il Signore creò l’uomo e gli disse : “Sarai UOMO. L’unico essere razionale sulla faccia della terra, userai la tua intelligenza per sottomettere gli animali. Dominerai il mondo e vivrai 20 anni”

Gli ripose l’uomo: “Signore, sarò uomo, però vivere 20 anni è molto poco. Dammi i 30 anni che l’asino ha rifiutato, i 15 che il cane non ha voluto e i 10 che la scimmia ha respinto”

Così fece il Signore, e da allora l’uomo vive 20 anni da uomo, si sposa e passa 30 anni da asino, lavorando e portando tutto il peso sulle sue spalle. Poi quando i figli se ne vanno vive 15 anni da cane, badando alla casa e mangiando ciò che gli viene dato per poi arrivare ad essere vecchio, andare in pensione e vivere 10 anni da scimmia, saltando di casa in casa, di figlio in figlio, facendo pagliacciate per far divertire i nipotini.

 

 

Operazione matrimoniale

Il matrimonio è un

problema

che si svolge con l'

addizione

delle preoccupazioni, la

sottrazione

della tranquillità e la

moltiplicazione

dei guai e si risolve infine con la

divisione.



Email

Un disoccupato sta cercando lavoro come uomo delle pulizie alla Microsoft. L'addetto del dipartimento del personale gli fa fare un test (scopare il pavimento), poi lo intervista e alla fine gli dice: "Sei assunto, dammi il tuo indirizzo di e-mail, così ti mando un modulo da riempire insieme al luogo e la data in cui ti dovrai presentare per iniziare." L'uomo, sbigottito, risponde che non ha il computer, né tanto meno la posta elettronica. Il tipo gli risponde che se non ha un indirizzo e-mail significa che virtualmente non esiste e quindi non gli possono dare il lavoro. 

L'uomo esce, disperato, senza sapere cosa fare e con solo 10 dollari in tasca. Decide allora di andare al supermercato e comprare una cassa di 10 chili di pomodori. Vendendo porta a porta i pomodori in meno di due ore riesce a raddoppiare il capitale, e ripetendo l'operazione altre 3 volte si ritrova con 160 dollari. A quel punto realizza che può sopravvivere in quella maniera, parte ogni mattina più presto di casa e rientra sempre più tardi la sera, e ogni giorno raddoppia o triplica il capitale. In poco tempo si compra un carretto, poi un camion e in un batter d'occhio si ritrova con una piccola flotta di veicoli per le consegne. Nel giro di 5 anni il tipo e' il proprietario di una delle più grandi catene di negozi di alimentari degli Stati Uniti.

Allora pensa al futuro e decide di stipulare una polizza sulla vita per lui e la sua famiglia. Contatta un assicuratore, sceglie un piano previdenziale e quando alla fine della discussione l'assicuratore gli chiede l'indirizzo e-mail per mandargli la proposta, lui risponde che non ha il computer né l'e-mail. "Curioso - osserva l'assicuratore - avete costruito un impero e non avete una e-mail. Immaginate cosa sareste se aveste avuto un computer !!"

L'uomo riflette e risponde "Sarei l'uomo delle pulizie della Microsoft"

Morale:

·         Internet non ti risolve la vita

·         Se vuoi essere assunto alla Microsoft, cerca di avere una e-mail

·         Anche se non hai una e-mail, ma lavori tanto, puoi diventare miliardario

·         Se hai letto questa storia sicuramente hai una e-mail, quindi hai più possibilità di diventare uomo delle pulizie che miliardario

 

Perchè il n. 17 porta sfortuna ?

In latino 17 si scrive XVII: l'anagramma è VIXI ! per questo, dato il significato "sono vissuto", determina che "ora sono morto". Ecco spiegato il fatto.

 

Carate rovinato dai Tornaschi - Giugno 1522 

(dal "Regestro per documenti di Carate Lario - Don Pietro Buzzetti-1914)

Malaugurato il patriottismo campanilistico nudrido da rabbia partigiana che, sorta nell'ignoranza medioevale, tanti secoli imperversò nelle belle contrade d'Italia ! La guelfa Torno, datasi a parteggiare per i francesi e gli svizzeri, fu sterminata dalle soldatesche ispano-ducali l'11 giugno 1522. In questo dì i terrieri di Moltrasio suonavano a festa le campane per la solennità di S. Barbara, e credendo i Tornaschi che ciò si facesse per allegrezza della ruina loro, spinti da disperato consiglio di dolore, e frementi di vendetta, arrecarono il maggior guasto possibile alla ghibellina Moltrasio, favorevole al duca, e per tre mesi scorazzarono come pirati pel lago, infestando e mettendo a ferro e fuoco le terre sforzesche di Bellagio, Lalio, Carate, Moltrasio, Cernobbio, loro nemiche.  

 

Pubblicità dell'anno 1930 !    

 

                                  

Detto latino

In vestimentis non est sapientia mentis
La saggezza della mente non risiede negli abiti (= l'abito non fa il monaco)

Vignetta latina

1) Il ragazzo in acqua : Aiuto! non so nuotare! 2) Il ragazzo sulla riva: Anch'io non so nuotare, ma non grido tanto! 

 

Aforisma

L'animale non avendo l'intelletto non può comportarsi da uomo.
L'uomo avendolo, può comportarsi da animale.

 

Idee al silicone

Le idee sono come le tette: se non sono abbastanza grandi si possono sempre gonfiare.

 

Astrofisica delle menti

"Solo due cose sono infinite, l'universo e la stupidita' umana, e non sono sicuro della prima".  (Albert Einstein)

 

Aneddoto sulla miseria

  Se vedi un pover’uomo che sta mangiando una gallina, sta’ certo: o è ammalato lui o è ammalata la gallina. (detto tedesco)

**************************

La legge è uguale..per tutti gli straccioni. 

I costi

  Le banconote sono la carta assorbente del sudore del mondo. (R. Gómez de la Serna)

***********************************

I soldi non fanno la felicità,dicono.Senza dubbio stanno parlando dei soldi degli altri. ( Sacha Guitry)

***************************

gallina vecchia ... fa buon brodo |

Una tua ruga, o Filinna, più vale del succo di tutta / la giovinezza, e bramo stringere fra le palme

le tue poma gravi dai chini capezzoli, meglio / che la poppa eretta di ogni età più tenera !

Vince l'autunno tuo la primavera di ogni altra , / caldo è l'inverno tuo più d'ogni estate altrui !

(Paolo Silenziario, Antologia Palatina, XI secolo) 

A questa lirica si è apertamente ispirato il cantautore Angelo Branduardi per il brano

La donna della sera 

Una tua ruga
bella di stanchezza
di più m’intriga
della giovinezza.
Il seno che pende di più mi da
dei seni ritti di ben altra età.
Io mi addormento
sopra il tuo sedere
memoria e vanto
di battaglie vere.
Meglio la tua pelle, arata a terra
di quella liscia di una giovincella.
C’è nell’inverno tuo
quel che l’estate non ha;
caldo l’autunno tuo
più dell’altrui primavera.
Tutto quel gran mare di gioventù
non vale ll letto che prepari tu.
Silenzio ed ombra
mettimi nel cuore
con le tue labbra
che ci sanno fare.
Meglio le tue grasse coscie di pane
dei giunchi acerbi delle ragazzine.
C’è nell’inverno tuo
quel che l’estate non ha;
caldo l’autunno tuo
più dell’altrui primavera.
Tutto quel gran mare di gioventù
non vale il letto che riscaldi tu.
Vince il tuo inverno
sulla primavera.
Ogni tuo segno
è una mia bandiera.
Vince la rosa
che mi mostri intera
su quella chiusa
prima della sera

I burocrati

  Dicasterica peste arciplebea, / che ci rode, ci guasta, ci tormenta / e ci dà della polvere negli occhi, / grazie a’ governi degli scarabocchi. (G. Giusti)

 

L'onore

Non si è perduto niente, quando ci resta l'onore.( Voltaire)

 

Pruverbi Milanees

I pruverbi hinn comè l'òli per la lumm .... per vedè pusee ciar !

 

Il bene mal compensato

Operare bene e sentirsi biasimati dà soddisfazioni da re. (Antistene)

------------------------------

In ogni caso mi meraviglio che, se mi sono reso antipatico a qualcuno di voi, ve ne ricordate e non lo passate sotto silenzio, mentre di coloro che ho protetto nelle intemperie, ho salvato dal nemico, ho assistito nella malattia o nelle difficoltà, nessuno se ne ricorda, cosi come non vi rammentate affatto se ho elogiato qualcuno per il suo retto comportamento o se ho tributato onori, nei limite del possibile,  a qualche valoroso. Eppure è cosa bella e giusta e santa e dolce ricordarsi più del bene che del male ricevuto (Senofonte-Anabasi)

***********************

Se temi la solitudine non cercare di essere giusto. (Jules Renard)

 

Individuo e Stato

C'è sempre nel subconscio di molti il desiderio di associarsi allo Stato nelle perdite, e mai negli utili. ( G. Andreotti)

 

Funzione dell'apparente

Le apparenze sono un modo di vedere l'invisibile (Anassagora)

 

http://www.geocities.com/diego_fusaro_2000/anassag.htm

 

Senza limite

Se Dio non ha posto limiti all'intelligenza dell'uomo, perchè dovrebbe porne uno per la stupidità (K.Adenauer)

 

Scienza di governo

Mentre tutte le altre scienze sono progredite, quella del governo è ferma, e la si esercita oggi poco meglio di tre o quattromila anni or sono. (J. Adams)

 

Abuso del cibo

Ti meravigli che le malattie siano troppe ? Conta quanti cuochi ci sono (Seneca)

http://www.filosofico.net/seneca.htm

 

Ad una vergine

Per quali sentieri ti sei aggirata se il sole non ti ha bruciato ? (E.A. Karlfeldt)

http://www.girodivite.it/antenati/xx1sec/_karlfel.htm

 

 

Analisi dell'insonnia

Se non riuscite a dormire, prima di accusare i nostri letti o i nostri cuscini, interrogate la vostra coscienza (Avviso in un grande albergo di Miami)

 

I luoghi della mistificazione

Ci sono saltinbanchi sulla piazza del villaggio ed in Parlamento (F. Bacone)

http://www.filosofico.net/bacon.htm

 

Macchine

Le figlie senza madre dell'uomo (G. Apollinaire)

http://www.wiu.edu/apollinaire/

 

L'ufficio

(derivato dall'intersezione di "uff" o "uffa") Il doveroso atto dello sbuffare. Per estensione: luogo preposto allo sbuffo individuale e/o collettivo, provvisto in genere di ampi e pazienti scaffali ove si archiviano stizza, noia ed impazienza (M. Sebrebondi)

********************************

Tra i mariti più desiderabili vi sono i funzionari di Stato. Quando tornano a casa la sera, non sono mai troppo stanchi e hanno già letto il giornale. (Anonimo)

 

Il luogo della verità

La verità è sempre nel vino, nell'ira e nel fanciullo (Alcibiade)

http://www.italica.rai.it/rinascimento/parole_chiave/schede/alcibiade.htm

 

Il tirannicidio

Lo spegnere il tiranno null'altro opera per lo più che accrescere la tirannide (V. Alfieri)

 

La mentalità del contadino 

  Aro il campo e ho da mangiare, scavo il pozzo e ho da bere, che m’importa dell’imperatore? (antico detto dei contadini cinesi)

Il semplice e saggio

Non mi stanno a cuore i beni di Gige ricco d'oro,
nè gelosia mai me ne prese, e non invidio
le imprese degli dei, e non bramo una grande signoria:
infatti è lungi dagli occhi miei.  (Archiloco)

 

  Castità di donna 

E' casta perchè nessuno l'ha voluta ! (Ovidio)

********************

Gesù, dammi castità e continenza, ma aspetta un momento. (Agostino di Ippona o Sant' Agostino)

 

 

Consigli e denaro

Nessuno accetta consigli, ma tutti sono pronti ad accettare denaro; dunque il denaro vale più dei consigli. (J. Swift)

 

L'uso del denaro

Il denaro si usa esattamente all’opposto di come si usa ogni cosa utile: privandosene. L’unico uso possibile del denaro è disfarsene. (V. Mathieu)

**************************

I problemi degli uomini hanno tre cause : Le donne, i soldi ed entrambi   (Jonnhy Carson)

*************************

Oggigiorno i giovani s'immaginano che il denaro sia tutto.Quando invecchiano ne hanno la certezza. (O. Wilde)

************************

L'avaro prova tutte le preoccupazioni del ricco e tutti i tormenti del povero.(Anonimo)

 

Abbandonarsi all'ebbrezza

Il mio sogno è morire in una taverna, / ove il vino è vicino alla bocca del moriente. / Udrò allora gli angeli lietamente cantare: / Sii benigno, Signore, con il Bevitore. (Archipoeta)

 

Il passare degli anni

Gli anni non fanno dei sapienti; fanno solo dei vecchi. (Madame Swetchine)

 

Il gioco della follia

 

Talvolta un pensiero mi annebbia l’Io; / son pazzi gli altri – o son pazzo io? (A. Einstein)

 

 

L'elettore e l'apparato statale

 

Dopo essersi recato alle urne la domenica con sussiego regale, il lunedì l’elettore non è più che un ‘giudicabile’ per il Guardasigilli, un contribuente per il ministro delle Finanze e un amministrato per il Prefetto. (G. de Avenel)

 

Chi s'è visto......

"Basta! Chi s'e' visto s'e' visto, Io mi sono rotto!"
Disse lo specchio appena schiantatosi a terra.

 

Statistiche

La gente di solito usa le statistiche come un ubriaco i lampioni:
piu' per sostegno che per illuminazione. (Mark Twain)

***********************


Uno statistico puo' mettere la testa nel forno e i piedi nel ghiaccio e dire che si sente mediamente bene

 

Cultura calcistica ....

Ma come hai fatto a sbagliare?
Ti ho fatto un cross che era una pennellata!
Sembrava un quadro di Pirandello! (Franco Causio)

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

"Il cinquecentenario colombiano è una delle cose che capitano solo
qualche volta all'anno" - (Alberto Tomba)

Gli stolti pagano

Chi ha buone orecchie, ascolti. / Se il tribunal sta in piedi, signori, è per gli stolti. (N. Boileau)

 

Quando l'abito ... non fa il monaco 

Niente ti sta meglio di niente.

 

Paura della morte

Chi ha paura muore tutti i giorni, chi non ne ha muore una volta sola. (Paolo Borsellino)

 

Fanatismo

Fanatico è colui che non può cambiare idea e non intende cambiare argomento. (Winston Churchill)

 

Medaglia d'argento e di bronzo

Il secondo e il terzo rappresentano un'ipocrisia dell'uomo per premiare i perdenti.

 

Fragilità della bellezza

Vedete la belleza, che non ha stabeleza: / la mane el fior è nato, la sera el vi è seccato. (Jacopone da Todi)

 

In malora i politici

Marcanagg i politegh seccaball. (C. Porta - dialetto milanese)

 

Inno al sedere

Sura Caterinin, tra i bej cossett / Che la gh’ha intorna e che ghe fan onor / Gh’è quell para de ciapp e quij dò tett / Ch’hin degn de guarnì on lett de imperator. / Oh che tett! Oh che ciapp plusquam perfett! (C. Porta - dialetto milanese)

 

Educazione controproducente

Se ci aveste spiegato di meno, avremmo capito di più. (iscrizione murale, Francoforte)

 

Attesa di donna

Colei che attende un cavaliere deve stare attenta a non confondere il rumore degli zoccoli con i battiti del proprio cuore. (anonimo cinese)

 

La legge

La legge è come una ragnatela: se vi cade qualcosa di leggero essa lo trattiene, mentre ciò che è pesante la rompe e scappa via.  

 

Proverbio milanese..

Un bachètt in pee e una dona in piaa a tegnan in pee al domm de Milaa !

 

Alcune  domande esistenziali del XXI secolo

 

- Perché "separato" si scrive tutto insieme quando "tutto insieme" si scrive separato? 

- Perché "abbreviazione" è una parola cosi lunga?

- Perché i "virus", che non hanno sesso, ci fottono così tanto?

- Qual è il sinonimo di sinonimo?

- Perché non c'è un alimento per gatti al gusto di topo?

- Se niente si incolla al Teflon, come si è riusciti ad incollare questo alla padella?

- Perché le ballerine danzano sempre sulla punta dei piedi? Non sarebbe più semplice scritturare ballerine più alte?

- Voglio comprare un boomerang nuovo. Come faccio a sbarazzarmi di quello vecchio?

- Perché gli aeroplani non vengono fatti con lo stesso materiale delle scatole nere degli aeroplani?

- Come può avere dei nipoti Paperino se non ha né fratelli né sorelle?

- Adamo aveva l'ombelico?

- In un'automobile e in moto, l'aria all'interno dei pneumatici gira anch'essa?

- Se un gatto cade sempre dritto sulle proprie zampe, e una tartina imburrata cade sempre dalla parte del burro, cosa succede quando si incolla una tartina imburrata sulla schiena di un gatto e si lancia questo dalla finestra?

- Se una navetta spaziale viaggia alla velocità della luce, i fari funzionano?

Mutatis mutandis 

Ovviamente non c'entra niente con le mutande! Vuol dire: fatti gli opportuni cambiamenti 

 

Secreto medicinale bellissimo per l'ubriachezza.

Quando uno si sente aggravato dal vino, dia di morso ad una cipolla due o tre volte, succhiando quel sugo, e mandandolo abbasso subito il vino perderà la forza. E' stato anco approvato da molti, che dall'ubriachezza erano quasi morti, dargli de' serviziali (*) con acqua fresca, ed averne ricevuto gran giovamento.

(Tagliaventi Sulpizio 1862)                          

 (*) Serviziale = clistere

 

Siam tutt'orecchie


"Gli Dei hanno dato agli uomini due orecchie e una bocca per poter ascoltare il doppio e parlare la metà".(Talète)



Il grande vecchio della racchetta 

L'esperienza è un gran vantaggio. Il problema è che, quando hai l'esperienza, sei maledettamente troppo vecchio per farci qualcosa (Jimmy Connors)

Dulcis in fundo


Al termine di un pranzo di nozze mi hanno dato un amaro alle erbe cosi' schifoso che perfino sull'etichetta c'era un frate che vomitava.

 

C'è un ramo del lago .....


Non sempre quello che viene dopo e' progresso. (Alessandro Manzoni)

 

I capricci del fato

  Si concede perdono al corvo, si tratta duramente la colomba. (Giovenale)  

 

Il silenzio è d'oro....

Meglio stare zitti dando l'impressione di essere stupidi, che parlare togliendo ogni dubbio (Confucio)

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Mascherarsi non può l'uomo ignorante, se parla è conosciuto al primo istante

 

Nessuno è indispensabile

Quando in un'azienda una persona è indispensabile, vuol dire che l'azienda è organizzata male. (Robert Niederer)

Diplomazia

 .... la via più lunga fra due punti. (Adrien Decaurcelle)

Quanto pesa l'aria ?

Un metro cubo di aria secca, alla pressione di 1 atmosfera ed alla temperatura di 0° C pesa Kg. 1,293

Libertà

La libertà dell'individuo va limitata esattamente nella misura in cui può diventare una minaccia a quella degli altri.(John Stuart Mill)

 

Leggende sulle acque di  alcune località di Carate !


L'acqua del "Piroo" la fà vegnì giuvin i vecc e grand i fioo !

L'acqua de "Pianel" la fa .... cantàa l'usel !

L'acqua del "Buschett" la fà vegnì gross i tett !

Libertà...

L'anima libera e' rara, ma quando la vedi la riconosci: soprattutto perche' provi un senso di benessere,quando gli sei vicino.(Charles Bukowski)

Egoismo...

Il ladro ti chiede "o la borsa o la vita", la donna te le prende entrambe. 

M.K. Ghandhi

Il fine è nei mezzi come i frutti nei semi

Uguaglianza

La mente e il cuore sono come paracaduti: funzionano solo se aperti.

Massime  latine

  • Ti faccio credito domani, oggi no. (Varrone)

  • Comandare a se stessi è il comando più arduo (Seneca)

  • Gli imperi iniqui non durano mai in eterno (Seneca)

  • Se togli i litigi, l’amore non dura (Ovidio)

Intelligènti pauca!

Credevo che fosse un insulto e che volesse dire "poco intelligente" e invece no, vuol dire (bastano) poche parole a chi è intelligente!

A quei tempi non c'era  il ... Viagra !

Eros di nuovo, fissandomi languidamente con gli occhi di sotto le palpebre azzurre, mi getta con incantesimi d'ogni sorta nelle reti inestricabili di Cipride; davvero tremo al suo assalto, come un cavallo da corsa vincitore di premi vicino alla vecchiaia riluttante col rapido carro ecco che scende in battaglia.  (Ibico)

 Malasanità  !

Poco tempo fa Diaulo era medico, ora becchino:
quello che fa da becchino, lo faceva anche da medico. (Marziale)

LAVORI FORZATI

"Il contribuente e' uno che lavora per lo Stato
senza essere un impiegato statale."   (Ronald Reagan)

 
Muta ... come una tomba !

"Tre donne possono tenere un segreto, se due di loro sono morte."

Il Santo protettore dell'  E'mail


La posta elettronica ha un santo protettore: e’ San Rufo, martire sotto Diocleziano, che svolgeva l’umile ma importantissima professione del portalettere e che di questa categoria di lavoratori e’ da sempre il patrono. Su una lapide conservata ai Musei Vaticani si legge: "Rufo portalettere sepolto il 10 dicembre". Le reliquie del santo-postino sono conservate nella chiesa di San Pietro a Belvedere Ostrense (Ancona), la sua festa cade il 28 novembre e in rete ha un sito interessante  

Ricchi e poveri

Solo i poveri riescono ad afferrare il senso della vita, i ricchi possono solo tirare a indovinare. (Charles Bukowski)

Padri e figli

La ricchezza dei poveri è rappresentata dai loro figli; quella dei ricchi dai loro genitori (Massimo Troisi)

 Pane e droga !

«Mi hanno chiesto: lei è in favore della liberalizzazione delle droghe? Ho risposto: prima cominciamo con la liberalizzazione del pane. E' soggetto a proibizionismo feroce in metà del mondo.» (Jose Saramago)

Deficit generazionale

"Benedetti siano i giovani, perchè loro sarà il debito nazionale". ( H. Hoover)

L'avvocato del diavolo

"L'avvocato è un uomo che salva i vostri beni dai vostri nemici, tenendoseli per sé".(Henry Peter Brougham)

Medici in prima linea

“Oh dottore! Temevo che non riuscisse ad arrivare e che io sarei dovuto morire senza il suo aiuto”.(Leopold Fetchner)

 La vendetta del vino

Il vino consumato dallo imbriaco. Esso vino col bevitore si vendica. (Leonardo da Vinci)  

Strano ...... sillogismo .(Nick Ceramella)

1^ premessa = La penna si regge con due dita.

2^  premessa = Il bicchiere di vino si regge con due dita. 

Conclusione : Il vino è cultura 

  A ufo
Questa locuzione, che significa a sbafo, senza pagare, nasce in Toscana: trae infatti origine dalla sigla A.U.F. (ad usum fabricae) posta sui materiali destinati alla costruzione di S. Maria in Fiore. Questi erano esenti da qualsiasi tipo di dazio.


Eminenza grigia
Persona che, senza darlo a vedere, influenza le decisioni di un potente. Così fu detto il frate cappuccino consigliere di Richelieu, che indossava la veste grigia propria del suo ordine, in analogia con l’”eminenza rossa” del Cardinale.

Essere in bolletta
Dall'uso di esporre pubblicamente la lista dei nomi (bolletta) dei falliti.

Aforismi di Oscar Wilde

  1. fare è “Solo non pagando i loro conti si può sperare di vivere nella memoria delle classi commerciali.”

  2. “I vecchi credono in ogni cosa: gli adulti sospettano di tutto: i giovani sanno tutto.”

Detto orientale

Se il tuo lume brilla più degli altri siine felice, ma non spegnere mai il lume degli altri per far brillare il tuo

Ama il tuo prossimo....

Se pensate che nel comportamento del vostro prossimo vi sia sempre celato un secondo fine, siete in errore: spesso ce n'è
anche un terzo.

Un progetto alla decisione degli asini

Lezzeno al tempo che aveva la Madonna del Ceppo per chiesa parrocchiale era in continuo trambusto e litigio colle frazioni verso la Cavagnola, le quali dovevano recarsi all'estremità del comune per sentirvi la messa. Dalle parole si minacciava di venire alle mani, se non si metteva di mezzo un galantuomo a proporre per unico rimedio del caso la fabbrica di una nuova chiesa in luogo più centrale. Allora un altro vespaio, che tutti la volevano nella loro frazione, e la matassa si tornava maledettamente ad imbrogliare. Quegli che aveva dato il primo parere, ne diede un secondo e fu che, montati a cavallo di asini quei della Cavagnola  e di Casate, le due frazioni più lontane si dessero a correre, e dove s'incontrerebbero sarebbe stata scelta l'area della nuova chiesa. Detto fatto eccoli alla prova. I campioni della Cavagnola sia che fossero più destri e avessero largheggiato in biada cogli asini ottennero la palma, quei di Casate arrivarono appena fino al luogo che dalle loro cavalcature ritenne, ed ha ancora il nome di Rozzo. E vogliono che la chiesa sia sorta dietro questa singolare sfida !

(Da : Como - Il suo lago, le sue valli e le sue ville - Antonio Balbiani 1877)  

Saffo

  1. Ricchezza senza virtù non è una sicura inquilina.

  2. Chi è bello, è bello solo da vedere; chi è valente, parrà subito anche bello.

LETTERA AL FIGLIO
(di Rudyard Kipling)

Se riesci a mantenere la calma
quando tutti attorno a te la stanno perdendo;
Se sai aver fiducia in te stesso
quando tutti dubitano di te
tenendo conto però dei loro dubbi;
Se sai aspettare senza stancarti di aspettare
o essendo calunniato non rispondere con calunnie
o essendo odiato non dare spazio all'odio
senza tuttavia sembrare troppo buono
ne' parlare troppo da saggio;
Se sai sognare senza fare dei sogni i tuoi padroni;
Se riesci a pensare
senza fare di pensieri il tuo fine;
Se sai incontrarti con il successo e la sconfitta
e trattare questi due impostori
proprio nello stesso modo;
Se riesci a sopportare di sentire la verità
che tu hai detto, distorta da imbroglioni
che ne fanno una trappola per gli ingenui;
Se sai guardare le cose, per le quali hai dato la vita
distrutte e sai umiliarti a ricostruirle
con i tuoi strumenti ormai logori;
Se sai fare un'unica pila delle tue vittorie
e rischiarla in un solo colpo a testa o croce
e perdere e ricominciare dall'inizio
senza mai lasciarti sfuggire una sola parola
su quello che hai perso;
Se sai costringere il tuo cuore,
i tuoi nervi, i tuoi polsi a sorreggerti
anche dopo molto tempo che non te li senti più
e così resistere quando in te non c'e' più nulla
tranne la volontà che dice loro: <<Resistete!>>;
Se sai parlare con i disonesti
senza perdere la tua onestà
o passeggiare con i re
senza perdere il tuo comportamento normale;
Se non possono ferire ne' i nemici
ne' gli amici troppo premurosi;
Se per te contano tutti gli uomini,
ma nessuno troppo;
Se riesci a riempire l'inesorabile minuto
dando valore ad ogni istante che passa:
tua e' la Terra e tutto ciò che vi e' in essa
e - quel che più conta -
tu sarai un Uomo, figlio mio ! 

 

LE IMPRONTE (Autore brasiliano anonimo)

Una notte un uomo ebbe un sogno. Sognò che stava camminando lungo una spiaggia con il Signore. Nel cielo venivano proiettate alcune scene della sua vita. Per ogni scena lui notò due file di impronte sulla sabbia, una sua e l'altra del Signore. Quando apparve l'ultima scena della sua vita lui guardò le impronte sulla sabbia. Notò che molte volte lungo il sentiero della sua vita c'era soltanto una fila di impronte. Notò anche che questo era successo nei momenti più tristi e bui della sua esistenza. Questo lo turbò veramente e ne discusse con il Signore. "Signore, Tu hai detto una volta che se io avessi deciso di seguirTi, Tu avresti camminato con me per tutto il cammino. Ma ho notato che durante i momenti più difficili della mia vita, c'era soltanto una fila di impronte. Non capisco perché quando avevo più bisogno di Te, Tu mi abbia lasciato".
Il Signore rispose: "Figliolo, Mio prezioso bambino, ti amo e non ti avrei mai lasciato. Durante i tuoi momenti di tribolazione e sofferenza, quando hai visto solo una fila di impronte, ero Io che ti stavo portando in braccio".

Carate com'era nel 1948  (Magari fosse così adesso !)

 

Caraa villeggiatura della nobiltaa.

Difatti l'è pulii, l'è petinaa,

servii de la Lariana in manera special

e ven via un prufum di soo giardin

che 'l sumeja un ritrovo cittadin.

Cantier

e gh'è 'l cantier e 'l Roving Club l'è sò

e barch e foeurabord ne fann ammò,

se gh'è regate, se gh'è curs o gar,

cantier Taron lìè semper nominaa.

insomma l'è un paes o una cittaa ?

Fiur de negozi, alberghi, risturant,

precis tutt i servizi pusee impurtant.

I milanees

la tegnen come 'l fuss el sò paes,

e qund tacca el batell sott al puntil

vedè curr lì

tutt premuruusi miee basà i marì,

e i fioeu ciamà papà, e i signurin

sbircià se im mezz de tutt fa capulin

quel che spettan,

e suspirà se 'l vedan cumparì.

L'è fada inscì

la vita e guai se la fuss minga, guai !

Se miee, marì, l'amur e i signurin

ghe fusan minga, bisugnaria inventai !

(Tratto da "La ghirlanda dei Paesi" Poesie in lingua dialettale e italiano di Francesco Pertusini - 1948)

Agricoltura

"Non giudicare ciascun giorno in base al raccolto che hai ottenuto, ma dai semi che hai piantato"
-
(Robert Louis Stevenson)

Scelte (obbligate?) -

"Tutti siamo nati matti. Qualcuno lo rimane" -( Samuel Beckett )

Politica  e scorta

Un politico ha sempre una verità di scorta. Un buon politico ha sempre tante verità di scorta. Un ottimo politico ha la scorta e se ne frega della verità.       (Ivan Della Mea)

Sacrosanta verità !

Governare gli italiani non è impossibile, è inutile.      (Benito Mussolini)

Differenza tra Nord e sud -

Prendete un problema di qualunque natura (politico, sociale, culturale, tecnico o altro) e datelo da risolvere a due italiani: uno milanese e l'altro siciliano. Dopo un giorno, il siciliano avrà dieci idee per risolvere questo problema, il milanese nemmeno una. Dopo due giorni, il siciliano avrà cento idee per risolvere questo problema, il milanese nessuna. Dopo tre giorni, il siciliano avrà mille idee per risolvere questo problema, e il milanese lo avrà già risolto. (citazione a memoria di una considerazione di Giuseppe Tomasi di Lampedusa)

Citazione umoristica

"...quando si tossisce bisogna mettere la mano davanti alla bocca!"

"Ho provato, ma si tossisce lo stesso !"

Otto von Bismarck

"Non si mente mai così tanto come prima delle elezioni, durante la guerra e dopo la caccia."


Confucio

"Un uomo che ha commesso un errore e non lo ha riparato, ha commesso un altro errore."

Giovenale

"L'onestà è lodata da tutti, ma muore di freddo."




 

Vecchia trappola per ghiri

 

 

« Noi crediamo che Dio non ascolti le nostre domande, ed invece siamo noi che non ascoltiamo le sue risposte » (François Mauriac)

 

 

 

Editto dei prezzi di Diocleziano ( 301 d.C.):
Stabiliva il prezzo massimo al quale potevano essere venduti alcuni beni.

1 libbra di maiale - 12 denarii
1 libbra di manzo - 8 denarii
1 modius di sale - 100 denarii
1 sextarius d'olio d'oliva - 40 denarii
1 modius di frumento - 100 denarii
1 modius d'avena - 60 denarii
1 sextarius di vino Falerno - 30 denarii
1 paio di scarpe alla moda - 150 denarii
1 paio di scarpe da donna - 60 denarii
Lana da Tarentum - 175 denarii alla libbra
seta bianca - 12,000 denarii alla libbra

1 modius = ca. 8 litri)
1 sextarius = ca.1/2 litro (misura secca) or ca.1 litre (misura liquida)

 

SONDAGGIO

Sono usciti i risultati di un sondaggio effettuato dall'ONU.

La domanda  era:  Per piacere, dica onestamente qual'è la sua opinione  sulla  scarsità di alimenti nel resto del mondo.

 Il risultato è stato il seguente:


 - Gli europei non hanno capito cosa sia la "scarsità",
 - gli africani non sapevano cosa fossero gli alimenti,
 -  gli americani hanno chiesto il significato di "resto del mondo";
 -  i cubani, straniti, hanno chiesto maggiori delucidazioni sul
    significato di "opinione";
 -  nel parlamento italiano, si sta ancora discutendo su cosa sia
    "onestamente".

lo spreco

Il solo modo di sprecare il denaro è quello di metterlo da parte. (O. Wilde)

merito e denaro

Il denaro cade su certa gente come in una cloaca. (Seneca)

 

Di chi è la colpa !

« Noi crediamo che Dio non ascolti le nostre domande, ed invece siamo noi che non ascoltiamo le sue risposte » (François Mauriac)

Rebus .. indovinello in latino

 

O QUID TUAE
BE EST BIAE?
RA RA RA
ES ET IN
RAM RAM RAM
I I

Soluzione "O super (sopra) BE, QUID super EST TUAE super BIAE? Ter (tre volte) RA ES ET IN ter (tre volte) RAM I bis (due volte)" Traduzione: "O superbo, che rimane della tua superbia? Terra sei ed in terra tornerai"

 

"La libertà significa responsabilità: ecco perché molti la temono."
George Bernard Shaw

SOLDI


-
Uno deve scegliere nella vita, se fare i soldi o spenderli. Non c'è tempo per fare tutt'e due le cose. 

[EDOUARD BOURDET]

Sesso ed età

 «Le donne anziane sono le migliori perché pensano sempre che per loro potrebbe essere l'ultima volta»

"La stima è come un fiore, che pestato una volta gravemente o appassito, mai più non ritorna."

Giacomo Leopardi

"Lo spirito dovrebbe essere una prelibatezza rara come il caviale: non spargerlo mai come la marmellata."

Nöel Pierce Coward

"Perché l'intelligenza umana ha dei limiti, e la stupidità no?"

Georges Courteline

"L'onestà è un lusso che i ricchi non possono permettersi."

Pierre de Coubertin

 

Le tasse che paghiamo sul carburante

Per la guerra di Abbissinia del 1935 Lire    1,9
Per la crisi di Suez del 1956   14,00
Per il disastro del Vajont del 1963 r  10,00.
Per l'alluvione di Firenze del 1966 r  10,0
Per il terremoto del Belice de1968  10,00
Per il terremoto del friuli del i1976l t  99,00
Per il terremoto dell'Irpinia del 1980  75,00
Per la missione in Libano del 1963 205,00
Per la missione in Bosnia del 1996  22,00
Per il rinnovo del contratto degli auto ferrotranvieri del 2004  39,00
Totale 485,90

 

L

il costante perdente

 

Quando due elefanti lottano, il peggio tocca all’erba. (proverbio malgascio) 

carriera burocratica

 

L’organizzazione di una burocrazia è molto simile a una cloaca: i pezzi più grossi emergono sempre. (A. Bloch) 

il bene della comunità

 

Non ho mai avuto occasione di notare il bene fatto da coloro che affermano di operare per il bene comune. (A. Smith) 

Ignoto

"...L'uomo potrà esser vinto o fatto schiavo,ma sarà pur sempre un uomo libero,se saprà mantenere vive le tradizioni della sua terra..."

-------------------------------------

"L'umanità deve mettere fine alla guerra, altrimenti la guerra metterà fine all'umanità"
(John Fitzgerald Kennedy)
---------------------------------------------
 

I SOLDI

 

Bell temp, la bela gent e i danê , i straca mai.

 

Donn e danê, per i òmen i è mai assê.

 

La libertà de fà e desfà, no gh'è danê che la pöda pagà.

 

Ghe vör dó rob a 'sto mund per stà bê: la grazia de Dio e un pô de danê .

 

Danê e pêca, i è mal stimâ .

 

Danê e santità, metà de la metà.

 

Metà parér e metà danér.

 

Vardel bê, vardel tött, l'om senza danê cume l'è brött.    

 

(CECILIO STAZIO)



Vivi come puoi, se non puoi come vuoi.



Spesso anche sotto un sordido mantello si nasconde la saggezza.



Filone Alessandrino 

"Quod omnis probus sit liber (Ogni uomo onesto è libero)

 

"Cosa ci posso fare se l'umanità ha scelto di sostituire Dio con prodotti di largo consumo?"

Frederic Beigbeder
-----------------------
 
... non solo Berlusconi !
Repente dives factus nemo bono est
(Nessuna persona onesta è diventata ricca all'improvviso)
(Menandro)  http://it.wikiquote.org/wiki/Menandro
 
fidarsi è bene ......
Chi si fida delle donne può fidarsi anche dei ladri. (Esiodo)
 
Alexander Pope
 Un partito è la follia di molti a profitto di pochi
 
Uomini ed eroi
« È molto più facile essere un eroe che un galantuomo. Eroi si può essere una volta tanto; galantuomini si deve essere sempre! » (Luigi Pirandello)
 
Discussioni ed ingiurie
 
Nelle discussioni, le ingiurie sono le ragioni di coloro che hanno torto. 
(Nicolas de Chamfort)
 
I giovani 
 
I giovani non sono vasi da riempire ma fiaccole da accendere. (Quintiliano
 

Proverbio arabo (Uccisione di Gheddafi)

I cani festeggiano sui cadaveri dei leoni, credendo di aver vinto. Ma i cani rimangono cani ed i leoni rimangono leoni. 

Dio ed il denaro 

Il Denaro è l'unico Dio che si vede ed i suoi adepti se ne guardano bene dal rinnegarlo. (Carl William Brown)

 
Della Tirannide

Quando un popolo, divorato dalla sete della libertà, si trova ad avere a capo dei coppieri che gliene versano quanto ne vuole, fino ad ubriacarlo, accade allora che, se i governanti resistono alle richieste dei sempre più esigenti sudditi, sono dichiarati tiranni.
E avviene pure che chi si dimostra disciplinato nei confronti dei superiori, è definito un uomo senza carattere, servo; che il padre impaurito finisce per trattare il figlio come suo pari, e non è più rispettato, che il maestro non osa rimproverare gli scolari e costoro si fanno beffe di lui, che i giovani pretendono gli stessi diritti, la stessa considerazione dei vecchi, e questi per non parer troppo severi, danno ragione ai giovani.
In questo clima di libertà, nel nome della medesima, non vi è più riguardo né rispetto per nessuno. In mezzo a tanta licenza nasce e si sviluppa una mala pianta: la tirannia.
Platone. "La Repubblica", libro VIII

Lo ha detto Churchill  !

I socialisti sono come Cristoforo Colombo : partono senza sapere dove vanno. Quando arrivano non sanno dove sono. Tutto questo con i soldi degli altri. 

 

Grande lezione di economia

(ed effetti della crisi)

"Sono tempi duri, il paese è indebitato, tutti vivono a credito... Ad un certo punto, arriva un turista tedesco. Ferma la macchina davanti all'unico albergo ed entra. Posa 100 euro sul bancone della reception e chiede di vedere le camere per sceglierne una. Il proprietario gli dice di scegliere quella che più gli aggrada. Appena il turista è sparito sù per le scale, l'albergatore prende i 100 euro, corre dal macellaio e paga il debito che aveva con lui. Il macellaio va immediatamente presso l'allevatore di maiali al quale deve 100euro e regola il suo debito. L'allevatore, a sua volta, corre a pagare la sua fattura presso la cooperativa agricola che gli procura gli alimenti per gli animali. Il direttore della cooperativa si precipita al pub per saldare il suo conto. Il barman, dà il biglietto alla prostituta che gli fornisce i suoi servizi a credito da un bel po'. La ragazza, che usa a credito le camere dell'albergo con i suoi clienti, corre a regolare i conti con l'albergatore. L'albergatore posa il biglietto sul bancone della reception dove il turista lo aveva posato. Dopo un po', il turista scende le scale e annuncia che non ha trovato una camera di suo gusto, per cui riprende il suo biglietto da 100 euro e se ne va... Nessuno ha prodotto nulla, nessuno ha guadagnato nulla, ma nessuno più è in debito e il futuro sembra molto più promettente... E' in questo modo, Signore e Signori, che funzionano i piani di salvataggio a beneficio dei Paesi dell'Europa in difficoltà!". 

 

Saggezza popolare

L’ignorante sa tanto, L’intelligente sa poco,
Il saggio non sa nulla, il “mona” sa tutto.

Non c'è mai fine al peggio 

Una vecchietta di Siracusa invocava ogni giorno gli dei affinché Dionigi crudelissimo tiranno della città, fosse sempre sano e vivesse a lungo, Dionigi, venuto a sapere la nuova cosa, ordinò di portare alla villa la donna e chiese l'origine delle sue preghiere. La vecchietta alquanto veloce rispose: “un tempo il dittatore di Siracusa teneva regno in modo diverso; quando morì un più crudele dittatore usurpò la cittadella della città per questo pregavo con forza che il suo regno fosse il più corto possibile. Ma dopo avemmo te, fra tutti i dittatori il più malvagio e brutale. Così invoco gli dei per la tua salute, affinché dopo la tua morte non capiti alla città anche un dittatore peggiore. Così Dionigi il responso semplice e scherzoso non volle castigare e rilasciò la vecchietta sana.

Insegnamento (vano) di Abramo Lincoln 

( adatto per politicanti nostrani, papi, vescovi, sindacalisti e cittadini comuni)

Non si può arrivare alla prosperità scoraggiando l'impresa, non si può rafforzare il debole indebolendo il più forte,non si può aiutare il più piccolo abbattendo il più grande, non si può aiutare il povero distruggendo il ricco, non si possono aumentare le paghe rovinando i datori di lavoro, non si può progredire spendendo più del guadagnato, non si può promuovere la fratellanza umana predicando l'odio di classe, non si può instaurare sicurezza sociale adoperando denaro imprestato, non si può formare carattere e coraggio togliendo iniziativa ed indipendenza, non si può aiutare la gente facendo in sua vece quello che potrebbe e dovrebbe fare da sola. 

Giuseppe Severino Saggese  dal "Giornale" del 12/01/2014