Ai "Giusti sconosciuti"

(da Arcobaleno, bollettino della Parrocchia di Moltrasio")

Domenica, 9 marzo, al Bisbino si Ŕ celebrata una cerimonia che difficilmente si vedrÓ ripetere in memoria dei "Giusti Sconosciuti". All'apertura fu letto un messaggio del Rabbino Capo di Milano che elogiava l'iniziativa  e la solidarietÓ tra religioni e culture diverse: E' stato piantato un agrifoglio e collocata una targa su cui Ŕ inciso "Ai Giusti Sconosciuti- che la loro umanitÓ sia la nostra. 1973/2014"

La cerimonia Ŕ stata molto semplice e sim Ŕ conclusa con la Santa Messa al Santuario celebrata da don Bruno Biotto, prevosto di Cernobbio. Erano Ŕpresenti i sindaci dei nostri Comuni, il Rettore del Collegio Gallio, gli alpini ed una banda formata dai complessi del territorio coordinata da Claudio Bianchi, presidente del nostro Corpo Musicale e numerose altre persone. Presente anche la famiglia di Ugo del Monte  e quella dii Guido Pugliese : Ugo e Guido furono salvati proprio su queste montagne. Promotori ed organizzatori della manifestazione sono stati il prof. Ennio Fietta e la moglie Laura Maggi.. La nostra stampa locale ha dato ampio spazio ai fatti commemorati. Il ricordo di chi ha rischiato la vita per trovare rifugio nella vicina Svizzera  e di chi si Ŕ reso disponibile per accompagnare persone senza conoscenza dei nostri sentiri di montagna, risvegli in tutti noi quei valori di sacrificio, dim solidarietÓ e di coraggio che spesso non si trovano pi¨ tra la gente.